Il trattamento osteopatico consiste nella raccolta di un’anamnesi che avrà lo scopo di evidenziare tutti i fattori, anche remoti, che nella storia clinica della persona possono aver contribuito allo sviluppo dello stato attuale.
A questo seguirà un accurato esame fisico che si occuperà di acquisire una visione d’insieme della mobilità dei principali organi e apparati del paziente.

Qualora l’osteopata rilevasse problematiche di non sua competenza non procederà al trattamento.

L’eventuale trattamento osteopatico consisterà nell’esecuzione di una serie di tecniche manuali sui tessuti del corpo, assai morbide ed estremamente precise, destinate nella maggior parte dei casi a liberare le strutture bloccate.